L’Alternativa

“C’era davvero bisogno di una terza lista?”, ci chiedono in tanti, così abbiamo deciso di utilizzare questo spazio per spiegare come mai ci siamo lanciati in questa avventura elettorale.

Qualche giorno fa la nostra candidata Sindaco Ianetta Giannotti, presentandosi ai cittadini, ha sottolineato come il suo e nostro percorso sia partito al contrario rispetto ai consueti canoni politici. Di solito ci si incontra per individuare i ruoli che i candidati dovranno ricoprire dopo aver vinto le elezioni e soltanto in un secondo temposi decide il programma da presentare alla comunità, spesso ricalcato sulla falsariga dei precedenti.

Noi invece siamo partiti dalla squadra, da un gruppo di persone unite dalla stessa passione e da un comune desiderio: valorizzare il territorio puntando sulle risorse meno conosciute e poco pubblicizzate. Abbiamo cominciato a lavorare ad un progetto che, mettendo insieme le conoscenze e competenze di tutti, promuovesse la Maremma partendo dal nostro Comune per poi collegarsi e fare  rete con le numerose realtà di questa terra. Non avevamo alcun fine politico/elettorale, l’obiettivo era far conoscere il meglio del nostro territorio.

La gente comune intanto si chiedeva perché in politica sia così raro trovare un’alternativa ai soliti partiti, una voce nuova e non scontata che non incentri la campagna elettorale sui massimi sistemi, utilizzando le solite frasi fatte. E proprio ascoltando i commenti, gli umori, la rassegnata accettazione di molti, abbiamo deciso di correre.

La “lista” che proponiamo è fatta di persone variegate, molto serie e competenti nei settori e ruoli che ricoprono, alcuni con esperienza politica, altri che vi si avvicinano per la prima volta, tutti però uniti da una forte convinzione: che sia possibile amministrare un Comune in modo diverso.

Il programma è la somma delle proposte emerse nel corso dei mesidi lavoroal progetto iniziale, ed è proprio su questo che vorremmo confrontarci con i cittadini, ascoltandoproblemi, critiche, proposte, suggerimenti, per capire fino in fondo le priorità su cui intervenire fin da subito con azioni concrete.

La scelta del candidato Sindaco è venuta di conseguenza ed è stata unanime:chi più  di Ianetta  Giannotti conosce i problemi reali e sa di cosa ha bisogno la gente comune?

Non è stato facile convincerla,  ha riflettuto a lungo prima di impegnarsi in quest’impresa, ma alla fine ha scelto di spendersi e affrontare la sfida insieme a noi.

Qualcuno dice che siamo “pittoreschi”, lo consideriamo un complimento. E quando parteciperete agli incontri pubblici che stiamo organizzando, o li seguirete sul nostro sito e sui social, capirete anche perché abbiamo deciso di chiamarci L’ALTERNATIVA e perché, per rappresentarci, abbiamo scelto i campi di rotoballe.

LISTA CIVICA

L’ALTERNATIVA